Città del Vaticano, 7 luglio 2016

Cari Fratelli,

Queste righe di saluto, come ringraziamento per tutto quello che state facendo, e continuerete a fare, per la ricreazione di questo servizio Pontificio. Vi ricordo che io sono con voi spiritualmente. Soprattutto nella celebrazione dell’Eucaristia e nella mia preghiera personale. Senza questi momenti di intimità con il Signore e senza le vostre preghiere, questa missione sarebbe per me difficile. Grazie.

In diverse occasioni ho fatto presente che una Chiesa che non esce, finirà per ammalarsi. La stessa cosa accade per le opere apostoliche. Devono discernere e cercare di trovare la volontà del Signore per il nostro tempo, e riuscire a “navigare in alto mare”.

Da diversi anni l’Apostolato della Preghiera sta portando avanti un processo di ricreazione, per servire al meglio la missione che, come i miei predecessori, ho loro affidato: pregare e affrontare le sfide dell’umanità e della missione della Chiesa. Li ringrazio, in particolare, per aver avviato, con il Video del Papa e la piattaforma di preghiera Click To Pray, la preghiera con me.

Con questa lettera nomino il P. Frédéric Fornos, S.J., Direttore Internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) e del Movimento Eucaristico Giovanile (MEG), e dispongo che sia così per i successivi direttori che il Superiore Generale della Compagnia di Gesù mi proporrà. Il Direttore Internazionale nominerà i Direttori Nazionali della Rete Mondiale e del suo ramo giovanile, il MEG.

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa continua ad essere affidata alla Compagnia di Gesù, ma essendo un servizio della Chiesa Universale, la nomina dei Direttori Nazionali sarà presentata alle rispettive Conferenze Episcopali per la sua approvazione.

Questo punto comporta una modifica degli Statuti attuali dell’Apostolato della Preghiera del 1968. Chiedo che nei prossimi mesi si provveda all’aggiornamento degli statuti relativi al processo di ricreazione in corso.

Ringrazio la Compagnia di Gesù, perché continua a sostenere la ricreazione di questo servizio della Chiesa Cattolica.

Ringrazio la Vergine Maria, che sempre ci dice: “Fate quello che vi dirà” (Gv 2,5) e vi chiedo, per favore, di pregare per me perché rimanga attento a quello che Dio chiede, e non a quello che chiedo io.

Prego per Voi.

Gesù vi benedica e la Vergine Santa abbia sempre cura di voi.

Francisco

Originale: Spagnolo

Descargar pdf